Gestione del denaro pubblico

Considerato che il denaro pubblico deve servire al benessere della collettività, il P.P. propone:
STABILIRE per legge che il massimo stipendio pubblico, non dovrà essere superiore di 7/8 volte a quello minimo: perchè, se lo stato dice che un cittadino con famiglia può vivere con 20/25 mila euro lanno, perchè i dirigenti e i politici possono vivere con 150/180 mila euro lanno? (Si tratta di equilibrare una situazione squilibrata!) Sono da escludere da questa norma i contratti a termine con i manager pubblici che garantiscono un cospicuo attivo di bilancio economico e di affermazione del prodotto allinterno ed allesterno della nazione alle aziende pubbliche o con partecipazioni pubbliche che producono prodotti e servizi in concorrenza con le aziende private nazionali ed internazionali che ricollocano il personale senza licenziarlo.
Chi ha interesse a guadagnare 20/ 25 o 40/ mila e più euro al mese, che svolgesse unattività libera, con tutti i rischi che essa comporta.